Attività FipsasNewsRassegna stampa

Nuova iniziativa dell’Associazione Pescatori di Bergamo: nasce la collaborazione nell’ambito della didattica con Uniacque

0

Una nuova proficua collaborazione, improntata verso l’educazione all’ambiente, ai fiumi e ai laghi bergamaschi, grazie al connubio Uniacque-Associazione Pescatori di Bergamo. Nella sede cittadina della società diretta dal Presidente Paolo Franco, presente insieme al responsabile degli incubatoi di Fipsas Bergamo Ivan Cortinovis, si è ufficialmente stretta una nuova partnership: Uniacque sarà da partner dell’iniziativa “Alla scoperta dei fiumi e dei laghi bergamaschi”, giunta alla 7° edizione, con l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi verso una serie di problematiche ambientali, istruirli sui problemi che affliggono i nostri corsi d’acqua e i bacini lacustri di Bergamo, partendo dalla conoscenza di tutte le specie che li abitano.

L’ Associazione Pescatori di Bergamo, convenzionata Fipsas, come ogni anno fornirà il quaderno didattico per il lavoro in classe che vedrà al suo interno anche un approfondimento studiato proprio da Uniacque, alla presenza di esperti del settore e con persone formate ad hoc con la qualifica di istruttore ambientale.
“Siamo soddisfatti di aderire a questa iniziativa, perchè la prima sentinella del nostro lavoro è proprio il pescatore -ha affermato il Presidente di Uniacque Paolo Franco-. Sono loro i primi a saperci dire come stanno le nostre acque, ad intervenire quando ci sono dei danni, segnalandoci i problemi. Abbiamo investito tanto nei nei corsi d’acqua per i depuratori collettati e i risultati si vedono nella qualità dell’ittiofauna: la pesca è per noi è il processo sociale di monitoraggio più veloce sul nostro territorio”
Biodiversità, patrimoni e ricchezza di specie endemiche presenti solo nel bacino del Po sono solo alcuni degli argomenti approfonditi dai ragazzi delle scuole. Si parla anche d’inquinamento, biologico o genetico con la perdita di biodiversità, senza dimenticare le attività di Fipsas Bergamo, soprattutto il servizio di vigilanza, un modo in più per ricordare che l’Associazione guidata da Imerio Arzuffi non sia improntata solo alla pesca agonistica, ma insieme ai volontari ci sono interventi di prevenzione e di pulizia del fiume, di semina, oppure il lavoro negli incubatoi della provincia. Dal punto di vista pratico i volontari di Fipsas Bergamo sono già presenti nelle scuole di tutta la Provincia e una trentina di classi hanno già fatto pervenire la loro iscrizione e per chi ne ha la possibilità, oltre alla lezione in classe, si potrà vistare l’incubatoio di Albino e seguire da vicino il procedimento di sviluppo delle trote. Sul sito dell’Associazione, www.fipsasbergamo.it, le scolaresche possono trovare il modulo d’iscrizione: per la visita all’incubatoio, in programma fino a gennaio, è necessario iscriversi al più presto.

Alle Associazioni piscatorie dilettantistiche 100mila euro per la tutela della fauna ittica dalla Regione. La soddisfazione per il contributo a Fipsas Lombardia

Previous article

Comments

Comments are closed.

Login/Sign up