News

Questione alborella: le perplessità dell’Associazione Pescatori di Bergamo

0

IMG-20170912-WA0006La non riapertura della pesca all’alborella in territorio bergamasco è passata quasi inosservata, come tante questioni a cuore all’Associazione Pescatori di Bergamo in ottica di protezione ambientale e della fauna ittica presente.

Premettendo che Fipsas Bergamo è sempre d’accordo per la salvaguardia delle specie ittiche in difficoltà, ma come ribadito 4 anni fa nel corso della riunione congiunta con le allora provincie di Bergamo e Brescia, la salvaguardia di una specie ittica deve dare seguito ad un serio progetto di studio dimostrando con documentazione scientifica i risultati conseguiti, cosa che al momento non risulta essere stata fatta pur avendo dato mandato di questo studio ad un ittiologo (PROGETTO ISEO 2014-2016).

Considerando le motivazioni scritte nel provvedimento congiunto tra UTR Brescia e Bergamo (decreto n° 7790 del 28/06/2017) le riteniamo non sufficienti per decretare un’ulteriore chiusura alla pesca all’alborella, non essendo inserito uno studio scientifico per capire le motivazioni del decremento della specie e questo principio deve valere per qualsiasi specie che si decidesse di salvaguardare.

Imerio Arzuffi

Presidente Associazione Pescatori di Bergamo

Fipsas Bergamo in lutto: ci ha lasciati Luciano Manara, ex presidente e consigliere dell’Associazione

Previous article

Terminano i campionati di pesca alla carpa: Cavalleri 3° all’italiano, Ferrari 1° al provinciale

Next article

You may also like

More in News

Comments

Comments are closed.